febbraio 10, 2016

from April 2015 to January 2016 WRAP UP

WRAP UP - è semplicemente un'alternativa alle recensioni, nella quale vi faccio un recap dei libri che ho letto, dicendovi anche sul fattore che mi ha spinto a comprarli, sul perché mi sono piaciuti o meno e darò un voto. Le recensioni poi saranno scritte quando avrò tempo, perché questa rubrica è proprio per gli incasinati come me che non trovano tempo!

Friends lo sapevate che sarebbe arrivato questo momento, sì lo sapevate. Sono mancata così tanto tempo e il mio ultimo wrap-up sul blog risale a marzo. Quindi a maggior ragione devo per forza farvi sapere cos'ho letto in questi mesi d'assenza. Vi dico già che non ho letto moltissimo, anzi quasi per niente.. se non fosse per qualche young adult random e i libri che avevo da leggere per l'unversità. 
Non c'è un ordine ben preciso, non mi ricordo qualche libro ho letto prima e quale ho letto dopo. Cerco solo di farvi vedere un po' di tutto, così che non lasciamo nessun povero amico libro indietro.

The Sea of Tranquility di Katja Millay
Il tuo meraviglioso silenzio - versione italiana

Le sue dita non possono più correre sul pianoforte, il suo mondo pieno di note è diventato muto. Nastya era una promessa della musica, prima. Prima che tutto precipitasse, prima che la vita perdesse ogni significato. Da 452 giorni Nastya ha smesso di parlare, e il suo unico desiderio è tenere nascosto il motivo del suo silenzio. La storia di Josh non è un segreto: ha perso tragicamente i suoi cari, e solo nel recinto impenetrabile che ha costruito intorno a sé si sente al riparo dalla compassione degli altri e libero di dedicarsi in solitudine all'unica cosa che lo tiene in vita: intagliare il legno. Quando sembra non esserci più luce né speranza, Nastya e Josh si trovano e le sensazioni sopite esplodono dal corpo e dal cuore. Due lontananze si incontrano, cercando l'una nell'altra la forza per superare il passato e rinascere davvero.

Lo sapete che io suono il pianoforte da un vita, che suonare è la mia passione più grande e la mia gioia più grande. Perciò non appena ho letto la prima frase della trama di questo romanzo me ne sono innamorata. 
Spero di potervene parlare in modo più dettagliato in una recensione che sarà sicuramente difficile da scrivere ..perché questo libro è tanto, c'è tanto da dire e tanto da amare soprattutto. Dirvi così su due piedi che questo romanzo è uno dei miei preferiti in assoluto e che non saprei come fare a rendergli giustizia, sarebbe davvero sprecato. Questo romanzo ha bisogno di parole, di lunghe frasi e lunghi ripensamenti per essere spiegato. Ma soprattutto ha bisogno di essere letto, fidatevi. Se ancora non l'avete fatto correte a leggerlo, perché per me ne è davvero valsa la pena per un romanzo così delicato e tenero. 
5 out 5 cookies
cookie iconcookie iconcookie iconcookie iconcookie icon


M o m e n t o   f u m e t t i 
Lumberjanes #1Lumberjanes #2Lumberjanes #3
Lumberjanes #422554239Maus, I: A Survivor's Tale: My Father Bleeds History (Maus, #1)15197

Oh sì diciamo che 8 fumetti non sono mica male, lo so. Il problema fondamentale è se non fosse stato per gli ultimi due avrei lasciato perdere il genere. Il primo è stato davvero orribile.. saranno stato venti pagine (? anche di meno?) di pura stupidaggine, anzi di puro no sense.
Infatti gli ho dato cookie iconcookie icon cookies, e sono stati anche troppi, se parliamo della trama. Ma era disegnato davvero bene, cioè non che io me ne intenda così tanto ..ma è il tipo di disegno che ti rallegra. 
I Lumberjanes diciamo che sono stati carini, specialmente gli ultimi sono stati più ridicoli e sensati dei primi, ma me ne mancano ancora un altro po' per finire la serie. cookie iconcookie iconcookie icon cookies!
Ma ragazzi ....gli ultimi .....sono stati bellissimi. Se avessi iniziato a leggere fumetti con questi due sicuramente mi sarei innamorata del genere. Come quando da piccoli volevamo colorare qualcosa, magari se andavamo a pescare il colore più consumato di tutti non avremmo colorato più; beccando il colore più nuovo ci saremmo dati alla pazza gioia. E' proprio così, Maus #1-2 sono stati una bellissima e geniale esperienza nel mondo dei fumetti. Si meritavano cookie iconcookie iconcookie iconcookie iconcookie bite icon cookies!
I prossimi saranno sicuramente i Marvel !


U n i v e r s i t y 
29097942641283485695
451891949341432229733
339472160

Sono tutti gran bei classici che ho avuto il piacere e l'onore di poter leggere, analizzare ed esporre in uno dei miei ultimi esami di questo primo semestre. Il corso in questione prevedeva lo studio dei diritti umani, del pentimento, dei delitti e dei castighi. Per questo ci hanno dato una lista di cinquanta libri tra i quali dovevamo sceglierne dieci. Erano tutti libri fantastici che, prima o poi, leggerò tutti. 
Mi sono buttata un po' di più sulla letteratura russa, in questo caso, perché devo essere pronta per il secondo semestre e il corso di storia e cultura della civiltà russa. Così ho letto un sacco di romanzi di Dostoevskij ed ho scoperto che è davvero un grande. Un grande, ragazzi. Se qualcuno di voi non ha ancora letto nulla di quest'autore geniale, che lo faccia subito per favore. Ve lo stra consiglio, più di Tolstoj e Bulgakov. Dostoevskij mi ha dato quel qualcosa in più che non so nemmeno spiegarvi, perché non so nemmeno io cosa mi ha dato precisamente. Ma ha dato. 
HO DATO A TUTTI 5 COOKIES SU 5, AVANTI ..SE LE MERITANO ECCOME !
-

Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons
The Bronze Horseman #1

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

Potrei parlare, parlare e ancora parlare di questo romanzo in ogni istante della mia vita, perché adesso è nella mia top sicuramente. Uno dei libri più sentiti e vissuti che io abbia mai letto, ragazzi. L'autrice ha fatto un gran bel lavoro costruendo questa storia, questi personaggi e a descrivere l'ambientazione tragica e drammatica. Non voglio soffermarmi su Tatiana e Alexander che non hanno bisogno nemmeno di spiegazioni data la loro estrema poeticità, ma mi voglio concentrare più sul luogo dove questo romanzo prende vita. Veniamo introdotti in una Leningrado del 1941, e questo dice già tutto. L'autrice ha giocato con i nostri sentimenti, facendoci vivere in un'epoca e in una città che non la passava molto bene. Io ho sofferto in prima persona durante la lettura di questo libro. Mi sono sentita una vera russa, una vera russa che a Leningrado nel 1941 muore di fame, muore di freddo e cerca di sopravvivere, colma di speranza ed amore. Una vera russa che vede morire tutta la sua famiglia, che vede il disastro della seconda guerra mondiale e che vede cambiarsi interiormente. Una vera russa che si spoglia del suo essere russa. Una vera russa che abbandona il comunismo che anni prima avevano sperato si realizzasse. 
Basta, non voglio dirvi più nulla. Se volete ho recensito il romanzo sul blog e potete leggere cosa ho scritto in proposito.. anche se è scontato che io abbia amato alla follia questo libro. 

ONE OF THE BEST BOOKS OF 2016
(and one of the best books of my entire life of reader)
5 out 5 cookies
cookie iconcookie iconcookie iconcookie iconcookie icon

-
996179614759651

Everneath di Brodi Ashton - Everneath #1
Ero un po' scettica per questo romanzo, ve ne ho parlato nella recensione sul blog, ma alla fine è riuscito a piacermi abbastanza. Ovviamente in confronto al libro di cui vi ho parlato prima non ha niente a che vedere, ma a modo suo questo romanzo è stato una bella lettura.
4 out 5 cookies : cookie iconcookie iconcookie iconcookie icon

Lola and the Boy Next Door di Stephanie Perkins - Anna and the French Kiss #2
Come posso non amare questo libro, come? Pensavo che dopo aver letto il primo della serie, non sarei riuscita più ad innamorarmi di nessun altro ragazzo che non fosse St. Clair .. ma invece Cricket mi ha sorpresa. Mi ha fatto innamorare di lui di nascosto, senza che me ne accorgessi .. mi ha fatto innamorare di lui e della sua storia con Lola. L'autrice scrive proprio quello che una lettrice vuole leggere e quella lettrice, leggendo, s'innamora. E' così è stata la mia relazione con questo romanzo bellissimo, dai protagonisti super deliziosi !
5 out 5 cookies : cookie iconcookie iconcookie iconcookie iconcookie icon

Emerald Green di Kerstin Gier - Trilogia delle Gemme #3
Questa, per me, è stata una rilettura di dicembre. Non so perché ma avevo bisogno di rileggere l'ultimo romanzo, non appena finii di vedere i due film. Vi avevo già parlato del primo romanzo della serie sul blog, ma chissà magari vi farò una doppia recensione del secondo e del terzo.
Comunque non posso che dirvi che ho adorato alla follia questo romanzo, come gli altri, per la storia avvincente ed originale e per i personaggi ..omg i personaggi ..anzi, forse dovrei dire il personaggio. Gideon. Fantastico viaggiatore del tempo, fantastico book boyfriend. 
5 out 5 cookies : cookie iconcookie iconcookie iconcookie iconcookie icon

-
Fatemi sapere voi cos'avete letto. Se c'è qualche libro che in questi mesi vi ha colpito o se c'è qualche libro che vi ha deluso, che vi ha lasciato con l'amaro in bocca. Ma specialmente ditemi se avete letto qualcuno di questi romanzi e se la pensate come me.

P.S. Credo di essere stata piuttosto fortunata con le letture del 2015 e le letture dell'inizio del 2016. Forse è perché ho perso un po' la mia vena da critica, ma questi romanzi che ho letto sono stati tutti delle letture piacevolissime. 

8 commenti:

  1. Di Lumberjanes ho letto la raccolta che contiene i numeri dall'1 al 4, se non sbaglio; sto aspettando la seconda per concludere il primo ciclo narrativo. A me non è dispiaciuto molto, l'ho trovato molto divertente (ma te lo dice una che l'ha letto questa estate alle due di notte perché non riusciva a prendere sonno!). Di Noelle Stevenson ti consiglio Nimona, l'ho a d o r a t o. :')
    Per quanto riguarda le tue letture per l'Università, credo che prenderò diversi spunti. :) Ho sempre voluto provare a immergermi nella letteratura russa, e quest'anno sto prendendo seriamente in considerazione il fatto di iniziare! Ho già diversi romanzi (Guerra e Pace, Delitto e Castigo, Memorie dal Sottosuolo), ma grazie alla tua lista posso prendere diversi spunti. (Magari comincio dopo aver letto Il Cavaliere d'Inverno).
    Per il resto, sono contenta che le tue letture siano state fantastiche. ♥ ♥ ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro mio, ciao !
      sui Lumberjanes sono d'accordo. erano divertenti sì, c'è un grosso potenziale ed è per questo che le mie 3 stelle sono 'carine'! grazie del consiglio, avevo già sentito parlare di Nimona e lo recupererò al più presto :)

      Dostoevskij è davvero un genio, sono sicura che ti piacerà da morire la sua scrittura. ma sappi che è molto diversa da un libro all'altro. per esempio quello che ho amato di più, quello con una penna un po' meno studiata e più leggera è Le notti bianche, prendilo!

      . . devo dire che anche tutt'ora le mie letture sono fantastiche e mi sto davvero sorprendendo. era da tanto tempo che non leggevo così tanti bei libri tutti di fila. sono super felice !

      Elimina
  2. Che bello leggerti di nuovo, mi eri mancata ♥
    Adoro le tue letture per l'università *w* sono tutti libri che voglio leggere da tempo!
    Che facoltà frequenti?

    Degli altri ho letto solo il primo, ma non mi aveva convinta moltissimo..
    Per quanto riguarda i fumetti, è un mondo magico una volta che trovi il "genere" che ti piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ari, anche tu mi sei mancata da morire! ♥
      frequento giurisprudenza a Boston da quest'anno e mi sta piacendo davvero un sacco, tesoro. ho sempre avuto una lingua tagliente, mi dicono, ed è fatta per me, mi dicono.

      spero di trovare il "genere" per me :)

      Elimina
  3. Quanti libri hai letto! Ho sempre voluto leggere Anna Karenina *w*
    Dei libri di Stephanie Perkins ne ho sempre sentito parlare bene, ma non so se sono il mio genere o_O
    The Sea of Tranquility l'ho letto in ita, bellissimoo! *-* nonostante il genere non mi faccia impazzire XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leda non sono poi così tanti se conti che li ho letti nel periodo che va da aprile 2015 a gennaio 2016, 10 mesi per 23 libri non è tanto. ma comunque sono soddisfatta ed è questo l'importante :)

      quelli della Perkins te li consiglio. sono i romanzi che tutte noi ragazze vorremmo leggere. non aspettarti chissà che originalità, ma meritano. sono scritti in modo leggero e fresco.
      The Sea of Tranquility l'ho amato, proprio perché mi ha sorpreso nonostante non fosse il mio genere!

      Elimina
  4. The Sea of Tranquility mi ispira tantissimo. Voglio leggere Anna Karenina ( e prima o poi lo farò) e anche Il cavaliere d'inverno che mi hanno straconsigliato.

    Ho notato che anche tu valuti i libri in biscotto come me ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Muriomu! ti straconsiglio anch'io Il cavaliere d'inverno perché è un capolavoro. per quanto riguarda Anna Karenina posso solo dirti che devi sentirti pronta per leggerlo, altrimenti lo abbandonerai. è uno stile fatto di alti e bassi, tortuoso, quello di Tolstoj e bisogna apprezzarlo per quello che è! per The Sea of Tranquility ti assicuro che a me è piaciuto da matti, come vedi!

      oh anche tu coi biscotti? sono davvero ... gustosi ;)

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!