gennaio 12, 2013

Recensione: Pushing the Limits

Buon pomeriggio!
Questa è una delle recensioni che dovevo scrivere da un po', dato che questo romanzo l'ho terminato verso Agosto/Settembre. E' un libro davvero che mi ha catturato a primo sguardo e che mi ha dato il colpo di grazia attraverso le sue pagine. 

Autore: Katie McGarry 

Titolo: Pushing the Limits 

Editore: Harlequeen Teen 

Pubblicazione: 2012, Agosto 3 

Serie: PUSHING THE LIMITS #1

Readership: Young Adult 

Genere: contemporaneo

Rating: ★★★★★


No one knows what happened the night Echo Emerson went from popular girl with jock boyfriend to gossiped-about outsider with "freaky" scars on her arms. Even Echo can't remember the whole truth of that horrible night. All she knows is that she wants everything to go back to normal.But when Noah Hutchins, the smoking-hot, girl-using loner in the black leather jacket, explodes into her life with his tough attitude and surprising understanding, Echo's world shifts in ways she could never have imagined. They should have nothing in common. And with the secrets they both keep, being together is pretty much impossible.Yet the crazy attraction between them refuses to go away. And Echo has to ask herself just how far they can push the limits and what she'll risk for the one guy who might teach her how to love again.

Recensione


Ho atteso con una certa ansia l'uscita di questo romanzo e per moltissimo tempo, fin dal primo giorno in cui venni a conoscenza dell'uscita nel Regno Unito. Non aspettavo altro e, non appena uscii, fu mio. Lo iniziai un po' dopo perché avevo dei romanzi da terminare più importanti di Pushing the Limits, ma successivamente lo divorai. 
Pushing the Limits è un contemporaneo coinvolgente ed attraente, sia per la cover, fantastica ed incredibile, che per la trama, ben strutturata. I personaggi sono complessi, impossibile non amarli, ed è davvero arduo non farsi coinvolgere da loro pensieri e dalle loro storie. 
Tutto, in Pushing the Limits, è bellissimo e trascinante e sorprendente.

Devo dire che ultimamente mi sto appassionando di più alle storie che hanno due point-of-view, perché riesco a capire meglio cosa pensano e quali sono le intenzioni di entrambi i protagonisti. Anche Pushing the Limits varia la narrazione, catapultandoci nella vita di due adolescenti abbastanza diversi, ma ugualmente piacevoli. 
Echo Emerson ha quasi diciotto anni e dei bellissimi capelli rossi, ma si porta dietro troppi dolori e sconfitte per una ragazza della sua età. Il mondo di Echo è mutato notevolmente quando suo fratello è morto in guerra, e non c'è nulla che lei possa fare per farlo ritornare alla normalità. Quell'evento l'ha segnata nel profondo, ma lei non si aspetta di certo che il destino ha in serbo qualcos'altro per lei, che pare non abbia sofferto abbastanza. 
Un giorno si sveglia con terribili incisioni sulle braccia, ma senza ricordare come se le è procurate e quando: la sua memoria è come una voragine, con crepe intense ed irrecuperabili, che ha danneggiato il suo status sociale e la vita inevitabilmente. 
La vita di Echo migliorerà quando il suo destino e quello di un certo Noah Hutchins s'incontreranno e si conosceranno meglio. Noah è un play boy spudorato, sexy ed irresistibile, con un sorriso strafottente ed un cuore di ghiaccio.. o almeno è questo che noi pensiamo immediatamente. Ma con il passare dei giorni e con l'aumentare degli incontri tra i due, inizieremo a vedere Noah sotto una luce diversa e più luminosa. 
Il ragazzo nasconde un'anima tenera e dolce ed un cuore d'oro e, soprattutto, immenso. Anche lui ha un passato poco piacevole alle spalle. La perdita dei genitori, tante famiglie adottive violenti e crudeli e maltrattamenti orridi, hanno fatto sì che lui si creasse una strana 'armatura' che non permette agli estranei di vedere la sua vera essenza. Non riesce minimamente ad aprire il suo cuore a qualcuno, che non sia uno dei suoi fratelli più piccoli  che ha il compito di proteggere, fino a quando non incontra Echo, strana e sbalorditiva, alla terapia della psicologa scolastica. 
Tra i due si creerà in principio una barriera e i loro primi incontri non ci faranno sperare in nulla di buono. Col tempo e con la perseveranza, Echo e Noah, impareranno a conoscersi l'uno l'altro, scoprendosi a poco a poco. Noah la tratta con una comprensione e dolcezza che Echo aveva dimenticato persino esistessero, facendola sentire normale come nessuno altro osa più fare. 
Per Noah è abbastanza difficile e s'impegna a non sbagliare nulla con lei, ma il suo comportamento da bad-boy non l'aiuta di certo. Grazie ad Echo, però, riuscirà a lavorare a fondo su se stesso e sulle sue esperienze e guarirà le sue ferite e quelle della ragazza, a lui ormai molto cara; riuscirà ad apprezzare i difetti e i problemi dell'altra, accettandoli e curandoli come se fossero propri.

Pushing the Limits ha all'interno bensì due storie: quella d'amore che coccolerà la parte tenera, romantica e dolce delle vite dei protagonisti .. e dei lettori; quella straziante e commovente che sarà una celebrazione della forza adolescenziale, a volte molto sottovalutata. 
Tutto ciò diventerà il dipinto di un romanzo tormentato e idilliaco, candido ed enigmatico che ci entrerà nel cuore in un lampo lasciando un vivo segno. 
Katie McGarry abbia un'eccellente, raffinata e tagliente penna con cui ha saputo narrare un romanzo così d'impatto e trascinare i lettori all'interno di esso. Non credo sia un'impresa così facile come lei l'ha fatta sembrare, raccontandoci qualcosa di puro, intimo e caustico con scioltezza e magistralmente. Gli argomenti che ha affrontato in questo romanzo, primo di una trilogia, erano abbastanza pungenti e toccanti e lei non ha mai peccato di insensibilità e di poco tatto. 
Ci ha coinvolti nella vita di due adolescenti, riuscendo bene a descrivere i loro sentimenti in modo reale ed esporre le loro preoccupazioni e la loro ansia mista a paura per la crescita. 
Noah ed Echo sono due protagonisti molto feriti ed addolorati, ma specialmente forti. Affrontano i loro drammi esistenziali perché devono farlo e cercano di combatterli, senza mai arrendersi. Raggiungono il massimo quando riescono ad unirsi e a misurarsi insieme al loro amore.

10 commenti:

  1. Sembra davvero carino e ha dei temi delicati *-*

    RispondiElimina
  2. Davvero una recensione pazzesca, mi ha preso, ora voglio leggere il libro

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero un romanzo interessante ^_^

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho adorato questo libro!Uno dei migliori contemporanei del 2012!
    Bellissima recensione =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Juliette.
      Grazie mille, anche la tua è molto bella! :))

      Elimina
  5. Ohh, quanto è piaciuto anche a me!!! stupendo! sto leggendo il companion proprio adesso!

    Stupenda recensione!

    RispondiElimina
  6. Io l'ho finito ieri!
    *_*
    Bellissimo!

    RispondiElimina
  7. Oh! Mi hai conquistata! Ora desidero leggere Pushing the limits, di cui mi ero persa l'uscita. Echo, tra l'altro, mi sembra avere così tanti segreti: è il tipo di personaggio che amo, con una psicologia complessa e che spinge il lettore a interrogarsi. E che dire di Noah? Voglio assolutamente conoscerlo!
    In wishlist subito, mio al prossimo ordine! ;)

    RispondiElimina
  8. Ma qualcuno sa quando e se esce in italia??????;-(

    RispondiElimina
  9. io sono più che una frana in inglese!!!!! in italiano non c'è proprio verso? :(

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!